48396038_1004391386398192_362168504440324096_n

Tutti lo sanno

La mia famiglia era a conoscenza della mia scelta, ora è il turno dei miei amici.

Nei giorni seguenti dissi della partenza a Feb e Menphis, ovviamente pensavano che scherzassi. Non dico che mi aspettassi fiumi di lacrime una volta raccontato tutto, ma ci credete? Si sono messi a ridere, << Ma per piacere >> mi ha risposto Menphis. << Ma te sei fuori, in Perù vai, a morir di freddo… >> ha aggiunto Feb. Ho dovuto mostrargli il biglietto aereo per fargli veramente capire che sarei andata via, e soltanto più avanti avrei cercato di obbligarli a venirmi a trovare.

Dimenticavo, dovevo dirlo anche ai capi a lavoro. Inspiegabilmente mi rendeva molto agitata l’idea. Una volta rimasta da sola in ufficio con Ila e il Capo, tra un balbetto e l’altro feci il mio discorso, questa volta non mi aspettavo nessuna reazione, speravo soltanto che non facessero i salti di gioia, sarebbe stato strano, no? << Rimani con noi per tutto il tempo che vuoi >>, è stata la loro risposta.

Ma la parte più bella è stata quando, fuori dallo studio, l’ho detto a Matthew, avete presente quando parli e una persona ti ascolta? Matthew mi stava ascoltando. Mi ha ascoltata per almeno dieci minuti di fila. Non era mai successo prima. E ci lavoro assieme da almeno tre mesi.

Mi ci sono volute un paio di settimane, ma piano piano ho avvisato tutti i miei amici. Mi ricordo la risposta di Nico: << se non lo fai te, chi? >>, per alcuni è stata una sorpresa, altri, invece, lo sapevano già.

Arrivata a questo punto non potevo più fare marcia indietro, anche se mia mamma dice che sono ancora in tempo a cambiare idea e vivere con lei per sempre. (Mamma, non succederà, mi spiace, ma non succederà).

Era arrivato il momento di organizzarsi: prenotazioni, vaccini, assicurazioni. Il tempo stringe, << Gaia dobbiamo organizzarci >> le dico per messaggio, << nessun ripensamento vero? >>.

condividi

Rispondi